Home > Elenco news > Emanuele Colzi: agente immobiliare… per passione
  • 10 aprile

    Emanuele Colzi: agente immobiliare… per passione

    Titolare de Il Pianeta Casa Immobiliare a Scandicci, si racconta con sincerità ed entusiasmo

    “Diciamo che sono… agente immobiliare per passione: ho iniziato perché mi piaceva tantissimo stare a contatto con i clienti e questo è il lavoro ideale per farlo”.

    Emanuele Colzi, titolare de Il Pianeta Casa Immobiliare, a Scandicci, si racconta. Con entusiasmo e sincerità.

    Come sei arrivato a fare questo mestiere? E come lo affronti?

    “Per la mia esperienza lavorativa precedente, nel campo edile ed i diversi corsi di home staging che ho frequentato, spesso mi trovo a consigliare i clienti, farli immaginare cosa si può ricavare dall’immobile che stiamo vedendo non soltanto lo stato attuale ma l’ipotesi di trasformazione e questo vedo che viene molto apprezzato. La mia struttura è composta da una collega che mi ha avvicinato a questa professione, oltre ad altri colleghi, ognuno specializzato in un ramo del nostro lavoro: affitti, commerciale, aste e saldo e stralcio, cerchiamo di dare un servizio completo ai nostri clienti, con la massima professionalità e specializzazione”.

    Cosa vuol dire per te, vendere/far acquistare una casa?

    “La mediazione è un processo che parte dall’ascoltare le necessità dei clienti, aiuto a capire le loro reali esigenze (spesso anche loro non sono consapevoli di cosa hanno bisogno realmente e si cullano in esigenze non reali). Si tratta di dare assistenza nella ricerca dell’immobile più vicino alle loro necessità-possibilità o del cliente che ha le potenzialità per acquistare, gestione delle trattative e cura degli aspetti formali e contrattuali. Un lavoro duro, perché complesso, ma ricco di soddisfazioni personali”.

    Quali le qualità che ritieni indispensabili in un buon agente immobiliare?

    “Saper ascoltare le necessità dei clienti, anche a discapito del proprio interesse, aiutare nella ricerca dell’immobile o del cliente ideale, indirizzare e consigliare verso l’immobile-cliente giusto, supportare nella scelta del mutuo o in caso di ristrutturazione, con la propria esperienza e competenza”.

    C'è un ricordo particolare legato alla tua attività? Un cliente che ti è rimasto impresso? Una casa che ti è rimasta nel cuore?

    “Tanti sono gli appartamenti che ho trattato in questi anni, sono certo di aver visto le case più belle della zona senza averne una preferita; come molti sono clienti che ho gestito. Mi fa piacere però che siano talmente soddisfatti che lo dimostrano consigliando parenti o amici a rivolgersi a me. Incondizionatamente: con molti sono legato da più di una operazione, più di una generazione della loro famiglia è passata da me. Non li definisco più clienti, perché dopo tutti questi anni possiamo dire che io li tratto da amici e ci si aiuta come in una grande famiglia”.

     Hai dei settori in cui sei più specializzato?

    “Sono più adatto a trattare la zona di Scandicci e il Quartiere 4 di Firenze: da residente ho più conoscenze in questa zona, sicuramente lavoro su pochi immobili per cercare di seguire meglio i clienti. Per i proprietari che mi conoscono da tempo e che mi danno da gestire immobili in affitto, mi avvalgo di collaboratori specializzati nel settore”.

    Quale, infine, il valore aggiunto che Rete Toscana Casa dà alla tua attività?

    “Io scherzosamente la definisco una grande strana famiglia, dove puoi trovare ogni tipo di collega che può aiutarti in ogni tipologia di trattativa:  locazioni, residenziale, immobili artigianali ed industriali, oggetti di livello, attività commerciali, aste. Tutto il mondo immobiliare è presente in RTC.  Insieme riusciamo a seguire il cliente a tutto tondo, ognuno con il proprio rapporto con il cliente, privilegiato e diretto; operiamo così in tutta la provincia di Firenze e Prato, e ci stiamo espandendo nelle zone limitrofe. Siamo diffusi sul mercato e sul web ottenendo visibilità e copertura territoriale che altrimenti non saremmo in grado di offrire. Per RTC mi occupo della parte convenzione e commerciale, fin dalla costituzione: oggi ricopro la carica di direttore commerciale. Quando mi impegno in qualcosa cerco di tenere tutto sotto controllo, dai nuovi ingressi agli accordi con i vari portali, ai corsi ed alle varie iniziative. Punto sempre a migliorare: sia l’associazione sia le singole agenzie”.

    Autore: Rete Toscana Casa
    Indietro